2S

2S

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001
website security
Per contatti relativi all’associazione:
associazione [at] duesicilie.org
Noi sosteniamo Roberto Saviano.
Hosted By Arvixe

Articoli più recenti


Articoli più recenti


Audio (YouTube)

Incontro con Gigi Di Fiore

15 dicembre 2011 - Partito del Sud Napoli sez. Guido Dorso
domenica 18 dicembre 2011
Incontro con Gigi Di Fiore, Giovedí 15/12/2011, c/o la Sede di Napoli del PdSud Il 15 dicembre 2011 si è svolto, presso la sezione Guido Dorso, nuova sede del Partito del Sud a Napoli in via di Pozzuoli (ex via Napoli) 86, un incontro con il giornalista e scrittore meridionalista Gigi Di Fiore (...)


Penalizzato il Sud - favoriti privati e chiesa

La clinica dei tagli

di Antonello Musella - da Micromega online 12.12.2011
mercoledì 14 dicembre 2011

"Nell’ultima manovra Monti ha confermato forti tagli alla spesa sanitaria. Gli interessi privati e religiosi dietro la dismissione del pubblico sono una mole d’affari sempre piú sostanziosa." ...

Vaticano, SMOM (in pratica uno stato straniero) i principali beneficiari. ...

"...difficile sostenere che non siamo di fronte alla dismissione del servizio sanitario nazionale pubblico e ad un progressivo processo di privatizzazione della sanità."



Quanto ci costa la chiesa cattolica

Il vero costo dei crocifissi

da byoblu 4 Novembre 2009
mercoledì 7 dicembre 2011

L’articolo è del 2009 e in effetti sottostima il costo della chiesa cattolica per il contribuente italiano - dati piú recenti, anche questi conservativi - stimano tale costo pari a piú di 6 miliardi di euro l’anno (Stima UAAR - vedi il sito icostidellachiesa.it).



Cresce a 10% quota reddito nazionale detenuta dall’1% di Paperoni

In Italia sale divario sociale, Ocse: ’Ricchi piú ricchi’

di Chiara Rancati da ANSA.it 5.1.22011
lunedì 5 dicembre 2011
In Italia sale divario sociale, Ocse: ’Ricchi piú ricchi’ Cresce a 10% quota reddito nazionale detenuta dall’1% di Paperoni di Chiara Rancati da ANSA.it 5.1.22011 PARIGI - In Italia aumenta il gap tra ricchi e poveri, il reddito si accentra sempre piú nelle mani delle fasce piú elevate e la (...)


Dopo quasi 15 anni l’opinione di Luttwak è ancora attuale

Dove va l’Italia?

Passi scelti dall’Intervista a Edward Luttwak, di Gianni Perelli - Newton & Compton, 1997
sabato 3 dicembre 2011

Edward Luttwak è membro del CSIS Center for Strategic and International Studies di Washington (vedasi anche la critica al report del CSIS: Italy times 2), politologo esperto di problemi italiani. In questa intervista vengono trattati alcuni aspetti che riguardano il sud Italia. La posizione di Luttwak è particolarmente interessante, ed in alcuni versi addirittura controcorrente. Certamente la sua posizione sembra differire notevolmente da quella del report del CSIS citato.

L’intervista copre diversi aspetti della realtà italiana, secondo Luttwak. Si parte da Maastricht e si continua con: Ulivo, Polo, Rifondazione, Centro, Secessione, Giustizia, Riforme, Economia, Nord e Sud, Turbocapitalismo, Politica estera, Difesa, Immigrazione, Chiesa, Mafia, Cultura, Egoismo, Edonismo, per finire con: Italia e USA. Si riportano di seguito alcuni brani dell’intervista riguardanti il Sud Italia.



UN VIAGGIO INEDITO NEL MARTORIATO MEZZOGIORNO E UNA TESI CONTROCORRENTE: LA RINASCITA DEL PAESE PARTIRÀ DAL PROFONDO SUD

Noi terroni salveremo l’Italia

Intervista a Pino Aprile - Panorama 23.11.2011
giovedì 1 dicembre 2011
Noi terroni salveremo l’Italia UN VIAGGIO INEDITO NEL MARTORIATO MEZZOGIORNO E UNA TESI CONTROCORRENTE: LA RINASCITA DEL PAESE PARTIRÀ DAL PROFONDO SUD. DI PINO APRILE Dopo il best-seller «Terroni» (30 ristampe in un anno), Pino Aprile (sotto) torna con «Giú al Sud» (Piemme, 308 pagine, 18 euro). (...)


Pino Aprile su Casalduni e Pontelandolfo

150 anni di bugie, 5 minuti di verità

Video - da YouTube (2.11.2011)
giovedì 1 dicembre 2011

Ospite alla Festa dei Veneti, il giornalista Pino Aprile, autore di "Terroni", racconta le atrocità compiute dall’esercito piemontese nel Sud Italia.

Cittadella, 2 settembre 2011.



Tenendosi fuori dai trattati sui diritti umani fondamentali il Vaticano protegge il proprio sistema giudiziario dalle norme internazionali

Cortina fumogena vaticana sui diritti umani

Nostra traduzione da: Concordat Watch - Minacce religiose ai diritti umani
giovedì 24 novembre 2011
Concordat Watch Minacce religiose ai diritti umani Cortina fumogena vaticana sui diritti umani Il Vaticano cerca silenziosamente di porre la dottrina della Chiesa al di sopra dei diritti umani. Essa non ha firmato alcuni dei trattati sui diritti umani e per altri ha posto delle "riserve", che (...)


In manette 250 camorristi

"Ora Ercolano è derackettizzata"

da L’Espresso - IL CASO di ATTILIO BOLZONI -23-11-11
giovedì 24 novembre 2011
Il cartello stradale con l’inedita scritta sarà piazzato a giorni. Ma vale la pena camminare per il centro e farsi raccontare dalla negoziante di abbigliamento, dal panettiere, dal macellaio e da tutti gli altri come hanno fatto nell’arco di due anni a ribellarsi alla schiavitù del pizzo e a vincere la loro battaglia


Intervista a Pino Aprile per la presentazione della traduzione in inglese di "Terroni"

Quelle menzogne per l’Unità d’Italia

di Letizia Airos - da i-Italy 4.11.2011
sabato 19 novembre 2011

Intervista al giornalista Pino Aprile, autore del fortunato quanto discusso caso editoriale ’Terroni’ sul conflitto tra Nord e Sud e l’Unità d’Italia. L’immagine di copertina del libro ne comunica efficacemente il contenuto: un’Italia meridionale rovesciata con la Sicilia sopra.
Lo scrittore ci anticipa i temi che sono poi stati affrontati nel dibattito a New York che lo ha visto parlare insieme a Lorenzo del Boca (autore di un altro libro controverso "Polentoni") con la moderazione del Prof. Anthony J. Tamburri


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 583723

Monitorare l’attività del sito it    ?    |    titre sites syndiques OPML   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.17 + AHUNTSIC

Creative Commons License