2S
Home > Attualità > Italia > Italia

Italia

Articoli di questa rubrica


Smascherata Insorgenza delle camicie nere

I nemici del Sud sono a Sud (Due Sicilie)

di SUD INDIPENDENTE
sabato 2 aprile 2011

Questo articolo riprende il testo disponibile in questi giorni su Facebook, integrato da immagini dal sito di Sud Indipendente e di Cancello Arnone News. La responsabilità di ciò che è raccontato è ovviamente di Sud Indipendente, e il testo viene riportato qui quale servizio ai nostri lettori.

Aggiornamento 3-4-11: Ci giungono notizie circa un’eventuale querela da parte di Insorgenza verso Sud Indipendente, rispetto ai fatti che abbiamo ripreso, ritenuti falsi, nella quale potremmo venire coinvolti. A tale proposito invitiamo Insorgenza a farci pervenire la propria versione dei fatti che sarà senz’altro pubblicata affinché tutte le voci possano essere sentite in una questione senz’altro rilevante per il Meridione. Nel pubblicare queste notizie siamo convinti di agire nell’interesse dei nostri lettori.
Aggiornamento 4-4-11: Nelle note in basso riportiamo anche un articolo di Giuseppe Parente (del 4/2/2011) dove si conferma la coalizione Insorgenza-PIN.



Ancora sui movimenti meridionalisti

Il piazzista (Italia)

Siamo un popolo meraviglioso
sabato 2 aprile 2011 di Guglielmo Di Grezia
Non amo vedere la televisione, preferisco un buon libro, anche se, ammetto, non posso fare a meno di vedere il telegiornale Rai. Non certo per la qualità del prodotto, ma è un abitudine a cui non voglio rinunciare, che mi segue da sempre. Memorabili le discussioni che avevo con mio padre sui (...)


Il federalismo leghista serve solo a concentrare le risorse al nord

Consigli per una spesa tutta "Meridionale" (Italia)

Una ricerca degli utenti meridionali di Facebook
sabato 2 aprile 2011 di Valerio Rizzo

Uno studio dell’economista Paolo Savona ha messo in evidenza il fatto che su 72 miliardi l’anno di spesa fatta dai cittadini del Sud, ben 63 sono di beni e servizi prodotti al Nord. Solo una parte dei restanti 9 miliardi resta poi nel Mezzogiorno, essendo compresa in essi anche la quota di spese estere.



"Berlusconi fa il palo a Lampedusa, mentre a Roma i suoi scassinano il Parlamento e rubano i pesi della Bilancia"

Il Cavalier Laqualunque (Italia)

di Francesco Merlo - da La Repubblica del 31 marzo 2011
giovedì 31 marzo 2011
Il Cavalier Laqualunque di Francesco Merlo - da La Repubblica del 31 marzo 2011 NELL’ISOLA dei disperati il piú disperato è lui. Con la camicia scura aperta sul collo e il doppiopetto nero che è diventato enorme, Berlusconi a Lampedusa è piú Cetto Laqualunque dello stesso Albanese. È venuto a (...)


‘Na vota l’unu, Commendatò

Attendiamo Garibaldi? No grazie (Italia)

di Domenico Massarini - da Calabria Ora 13 marzo 2011
lunedì 28 marzo 2011
Riceviamo da Gregorio Calabretta e volentieri pubblichiamo.

"Giorno 5 maggio alle ore 20,00 all’università Bocconi di Milano verrà
rappresentato lo spettacolo "Aspettando Ancora Garibaldi", di Gregorio
Calabretta, cui seguirà un dibattito moderato dal Prof Salvemini e con
altri ospiti illustri.
Porterò a Milano la nostra verità. la nostra identità culturale
nascosta per anni.
Di seguito vi allego un articolo a rigurardo pregandovi di darne
diffusione sul Vostro sito.

Grazie e buon lavoro

Gregorio Calabretta



Ma da Lampedusa a Bolzano c’è chi ha boicottato (o evitato) le manifestazioni

Inno, bandiere, cortei: feste in tutto il Paese (Italia)

di Angela Frenda - da Il Corriere della Sera del 18.3.11
domenica 20 marzo 2011
Pasquale Zavaglia, dell’associazione «Due Sicilie Nicola Zitara: "Tutta retorica. Da quando è stata fatta l’Unità d’Italia il Sud è diventato una colonia. L’Italia, nata 150 anni fa da un tradimento, continua a reggersi sulla menzogna"...
A Napoli ... sono stati pochi i tricolori esposti alle finestre e ... alcuni monumenti sono stati imbrattati di rosso, i neoborbonici hanno dato vita in varie piazze a contromanifestazioni di protesta... Per noi lo Stato italiano è nato nel 1946...


GALASSO E I NEO BORBONICI

Nessuna secessione sudista, solo rispetto della memoria (Italia)

di GENNARO DE CRESCENZO - da Il Corriere del Mezzogiorno del 19.3.2011
sabato 19 marzo 2011
GALASSO E I NEO BORBONICINessuna secessione sudista, solo rispetto della memoria di GENNARO DE CRESCENZO * Caro direttore, il professor Giuseppe Galasso, in una sua risposta al principe Carlo di Borbone, evidenzia alcuni aspetti della storia del Sud pre e post-unitario. Fa anche (...)


L’INTERVISTA AL LEADER DEL MOVIMENTO: «NON ABBIAMO NIENTE DA FESTEGGIARE»

Unità e Neoborbonici: «L’Italia celebra una menzogna, è solo retorica» (Italia)

di Gianluca Abate - da Il Corriere del Mezzogiorno 16.3.2011
sabato 19 marzo 2011
Unità e Neoborbonici: «L’Italia celebra una menzogna, è solo retorica» Il capitano Romano parla della necessità di riscrivere la storia: «Italiani dal 1946 e ricordare le stragi del Sud» Il «capitano» neoborbonico Alessandro Romano NAPOLI — Capitano Alessandro Romano... A proposito, perché la devo (...)


Analisi superficiale e con un po’ di mala fede

C’è pure la barbarie dei neo-borbonici (Italia)

di Peppino Caldarola da Il Riformista
sabato 19 marzo 2011
Riportiamo un articolo da Il Riformista che non condividiamo ma che riteniamo utile per aprire una discussione su alcuni aspetti critici del meridionalismo. L’analisi è superficiale e cerca di fare di tutta l’erba un fascio accomunando Lega Nord e movimenti meridionalisti, un vezzo ormai di moda. Alcuni punti di riflessione però sono d’obbligo, è vero che c’è un tentativo clericale che cerca di far apparire i cattolici come le vere vittime del Risorgimento, anche se questo non impedisce alle autorità vaticane di partecipare in gran pompa alle celebrazioni del centocinquantenario (il che dovrebbe - forse - servire da segnale di sveglia ai meridionalisti piú legati al clericalismo, perché la Chiesa non esiterà, se cosí le converrà, ad abbandonarli cosí come fece nel 1861).
Le vittime però restano i meridionali, il popolo meridionale, e una visione meno legata a case regnanti e caste padronali/nobiliari/clericali sarebbe effettivamente un passo avanti nel riscatto del nostro Sud, il pericolo di riciclare la vecchia politica come alfiere di un’indipendenza meridionale non è da nascondere (e se la classe politica resta la stessa ci si domanda che senso avrebbe).
Una nota infine sull’aberrazione piú grande "la mafia un fenomeno di resistenza", questa non è dovuta ad una svista ma al solito tentativo di criminalizzare tutto il sud, la mafia è sempre stata dalla parte del potere e dal potere utilizzata, che potesse essere simbolo di "resistenza" meridionale sta solo nella testa dell’autore dell’articolo.


Ancora le mani rapaci del nord sulle risorse del Sud

Fava (Lega Nord), la Basilicata “Libia d’Italia” (Italia)

da Ola Organizzazione lucana ambientalista - 3 marzo 2011
giovedì 10 marzo 2011
Dopo il Sottosegretario Saglia che ha definito la Basilicata ”nave petroliera” d’Italia, ecco la benedizione di Giovanni Fava, anche nella sua veste di esperto in materia di energia della Lega Nord che ha definito la Basilicata la ”Libia d’Italia“. “Il petrolio – ha detto – al momento, non è (...)


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 652926

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito Attualità  Monitorare l’attività del sito Italia   ?    |    titre sites syndiques OPML   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.17 + AHUNTSIC

Creative Commons License